Tu sei qui

Agrumi

Sensibilità da moderata a elevata alle carenze di: Cu, Fe, Mn, Zn
Sensibilità da bassa a moderata alle carenze di: Ca, Mg, B
(la sensibilità alle carenze di questi nutrienti può variare a seconda della varietà)

Nell’insieme degli agrumi, si incontrano colture diverse, con necessità specifiche. Inoltre, quelle colture sono state sfruttate su terreni e in regioni molto diversi e variati. Dai tropici, dove i terreni, generalmente, sono acidi, poveri e lisciviati, con la pioggia abbondante, ai subtropici e la mediterranea, dove i suoli spesso sono alcalini e la pioggia scarsa.
La qualità dell’acqua di irrigazione è un fattore importante da considerare in queste regioni aride.
I problèmi nutrizionali tra gli agrumi sono molti diversi secondo le circostanze. Quelli più comuni sono stati menzionati di seguito:

Mesoelementi

Calcio
Il calcio è un fattore determinante per la qualità. Nei suoli acidi, la carenza di calcio è frequente. Per assicurare la qualità della raccolta sono necessarie le applicazioni col Chelal Omnical. Nei suoli alcalini c’è un’abbondanza di calcio la quale provoca una tenuta pH elevata. Questa limita la disponibilità della maggiorità degli oligo-elementi.

Magnesio
La carenza di magnesio è frequente anche nei suoli acidi. La presenza di concime potassico reduce ulterioriamente la disponibilità di questo elemento. La mancanza del magnesio, anche se piccola, aumenta la sensibilità alle mancanze degli altri oligo-elementi, come il zinco e il manganese.

Microelementi

Boro
Il boro è essenziale per una buona fioritura, fruttificazione e formazione dei giovani frutti. Se c’è bisogno, le applicazioni di boro devono essere eseguite intorno alla fioritura (preferibilmente prima o appena dopo la fioritura). Il boro causa problemi non soltanto nel caso di mancanza, però anche nel caso di eccesso. Gli agrumi sono molto sensibili alla tossicità del boro. Molto spesso, l’acqua di irrigazione delle regioni produttive diverse, contiene delle concentrazioni di boro elevate. Gli effetti di tossicità possono essere stati ridotti dal mantenimento di una tenuta di calcio elevata nelle foglie. L’equilibrio tra le concentrazioni di boro e quelle di calcio è molto importante: le piante con una tenuta di calcio elevata resistono meglio le concentrazioni eccessive di boro. L’applicazione fogliare del calcio migliora l’equilibrio tra questi due elementi.

Zinco
Il zinco è l’elemento più importante per gli agrumi. Gli alberi non assorbano in modo efficace il zinco dal suolo: le carenze di zinco si presentano in condizioni diverse. Nel gruppo degli agrumi i mandarini, le clementine, e i limoni sono più sensibili alla carenza di zinco.

Manganese
Il manganese, come il zinco, è uno degli elementi più importanti per gli agrumi. Le mancanze di manganese sono molto frequenti.

Ferro
La clorosi tipica di ferro spesso è la conseguenza di una tenuta di pH molto elevata. In questo caso la disponibilità di zinco, manganese (forse anche di boro e rame) è limitata. Simultaneamente alla mancanza di ferro, si incontrano quelle di zinco, manganese e altri. Le nostre esperienze hanno rivelato che le applicazioni fogliari di ferro, combinate con gli altri microelementi danno risultati migliori (Chelal Fe e Chelal RD) che le applicazioni col solo ferro.

Programma Agrumi

Conoscere altre culture

Articoli da nostra BMS Accademia

Come riconoscere le carenze nutrizionali delle vostre coltivazioni
Nel nostro precedente blog vi abbiamo spiegato, in modo non dettagliato, come prevenire le carenze nella nutrizione delle vostre colture. In questo articolo vogliamo approfondire l’argomento, presentandovi una panoramica più dettagliata dei sintomi associati alla carenza di un elemento nutrizionale...